D FEMMINILE: SCONFITTA CON RAMMARICO

D FEMMINILE: SCONFITTA CON RAMMARICO

La serie D Femminile di Miramonti cede in casa per 1-3 con lo Schuster, formazione milanese formata da un roster dall’elevata età anagrafica. Alcune atlete ospiti sono del 1984, differenza davvero notevole rispetto alle nostre ragazze, nate nei primi anni 2000. Nulla da fare per Comotti, ferma ai box per un problema alla caviglia, capitan Greta Sassi gioca da libero, e sarà una prestazione davvero brillante quella della nostra capitana, che ha dato l’anima per tutto il match,  rispondendo inoltre bene al cambio di ruolo. Primo set interpretato bene dalle ragazze di Miramonti, punto a punto costante, piccolo strappo delle nostre a cavallo del 17 e primo set conquistato con merito con il finale di 25-23, al termine di un set in cui noi siamo state molto tranquille e serene. Nel secondo set la sfida vede un avvio sempre positivo da parte nostra, 10-8 per noi, loro sbagliano la formazione, qui arriva la svolta, lo Schuster si sveglia dal torpore e ci mettono grinta e cattiveria agonistica, l’equilibrio regna sovrano ma abbiamo in mano il pallone del 2-0 sul 24-23 in nostro favore, tira Aurora Ghia il pallone è chiaramente dentro ma l’arbitro giudica diversamente, la squadra si innervosisce, la gestione in questa fase incandescente non è delle migliori e le ospiti impattano grazie al 26-24, con tantissime recriminazioni. Terzo e quarto set in apnea, a livello mentale Garlasco ha pagato tantissimo il finale di secondo parziale, nel quarto coach Miramonti ha provato alcuni cambi tattici per dare una svolta alla partita, ma senza purtroppo esito positivo. Finisce 1-3 per le milanesi, c’è tanta delusione e rammarico per il finale, avremmo meritato almeno 1 punto ma cosi non è andata e bisogna crescere nei momenti topici del match. Migliore in campo senza alcun dubbio è Greta Sassi.