B2F – La riscossa inizia da Ivrea

Da “La Provincia Pavese”, 26 ottbre 2015

GARLASCO. Arriva subito la riscossa dell’Ambrovit Garlasco dopo l’inatteso passo falso casalingo all’esordio con Acqui Terme. Ed è un secco 3-0 che le ragazze di coach Mattioli infliggono a domicilio al Canavese proprio su uno dei campi meno violati negli ultimi anni in questa categoria. Cambia qualcosa il tecnico per l’occasione rispetto alla partita di sette giorni prima, con Bettale opposto e Cozzi nel ruolo di schiacciatrice. La squadra ne ritrae maggior equilibrio e, fin dai primi scambi, impone il suo ritmo ed il suo gioco. Ivrea resta in scia nel primo set ed anzi gira avanti 8-7 alla prima sospensione tecnica. La ricezione dell’Ambrovit sale e Caroli fa un gran lavoro a muro, sicché arriva il sorpasso ed il primo allungo (13-16) che le garlaschesi non sprecano. Ivrea fatica a reggere l’intensità di Cagnoni e compagne che allungano sul 14-21 e si aggiudicano il set senza particolari affanni. Ancora migliore la partenza dell’Ambrovit nella seconda frazione (4-8), con Cozzi che sta giocando una partita a tutto tondo, efficace in attacco, ma ancor di più al servizio (11-16). L’inerzia è saldamente nelle mani della squadra di Mattioli (14-21) che va rapida al raddoppio nel conto dei set e poi riparte sempre forte anche nel terzo (3-8), malgrado la panchina di casa abbia provato a cambiare qualcosa avvicendando l’opposto Khaddadi con la capitana Bona. Garlasco non cala il ritmo (11-16 e 16-21) e va a vincere la partita autorevolmente. «Siamo migliorati ed abbiamo commesso meno errori rispetto alla gara con Acqui, ma abbiamo ancora molto da lavorare per prendere sicurezza e poi migliorare in attacco diversificando le nostre soluzioni», è il parere di coach Mattioli, mentre sabato prossimo sarà già sfida da primato in casa con Fiorenzuola a punteggio pieno. (f.ba.)