B2F – Ambrovit sente profumo di trionfo

Da “La Provincia Pavese”, 29 Marzo 2016

Quella odierna pasquale, è l’ultima sosta della stagione di pallavolo che ai primi di maggio concluderà i calendari di andata e ritorno dei vari campionati e che, subito dopo, vivrà delle serie play off promozione. Per quel momento, l’Ambrovit Garlasco, attuale capolista del girone A di serie B2 femminile, spera di poter andare in vacanza con il risultato in tasca, ovvero con la promozione diretta in serie B1 che spetta solo a chi vince la stagione regolare.

In questo momento la squadra allenata da coach Stefano Mattioli è prima alla pari con Acqui Terme, ma oggi sarebbe promossa in virtù del miglior quoziente set. Così, da sabato prossimo, si aprirà la volata finale, sei giornate per provare a sbarcare in B1 femminile direttamente e senza dover passare dai rischi dei play off. La corsa si aprirà sabato 2 aprile con l’Ambrovit a Voghera impegnata nel derby con RivAdo ed Acqui Terme, rivale che sta contendendo a Garlasco il primato in classifica fin dalla prima giornata, che sarà di scena a Romagnano Sesia, quindi la squadra di Mattioli riceverà sabato 9 aprile la Junior Avbc Alessandria ed il giorno successivo Acqui Terme ospiterà la Serteco Genova. Si proseguirà sabato 16 aprile con Garlasco in trasferta ad Albisola ed il sestetto termale ancora in casa contro il già retrocesso Colombo Impianti Certosa, quindi sabato 23 aprile Garlasco sarà in casa con il Lilliput Settimo Torinese ed Acqui Terme in trasferta a Ivrea contro il Canavese. Penultima ed ultima giornata saranno disputate in contemporaneità di data ed orari, con Garlasco a Certosa ed Acqui Terme in casa con Fiorenzuola il 30 aprile, mentre l’epilogo della stagione regolare, vedrà l’Ambrovit in casa con la Serteco Genova ed Acqui Terme a Galliate. Sulla carta, il cammino delle ragazze di coach Stefano Mattioli pare più agevole, con le gare casalinghe contro Alessandria e Settimo Torinese a profilarsi come maggiori insidie. Ben più impegnativo il cammino di Acqui Terme attesa da tre trasferte tutt’altro che agevoli, cominciando da quella a Romagnano Sesia subito alla ripresa del torneo, proseguendo con quella ad Ivrea e, soprattutto, finendo con quella dell’ultimo turno sul sempre ostico campo del Galliate ancora in corsa per i play off, senza dimenticare che la squadra termale dovrà pure affrontare in casa alla penultima Fiorenzuola. Per questo sa bene l’Ambrovit che, da qui alla fine, la regolarità sarà la carta vincente. (f.ba.)